So long telvia, and thanks for all the fish

Dopo circa 7 anni – per cause di forza maggiore – ho dovuto abbandonare Telvia. E devo dire che mi spiace parecchio: nonstante non sia mai stata una scheggia la connessione ha sempre funzionato bene, non ho avuto grossi problemi (a parte un fulmine che ha bruciato tutto quanto fino all’ups, cavo telefonico compreso, l’omino telecom si fece vedere dopo circa 1 mese) e mi ha sempre garantito il servizio che chiedevo.

 

All’inizio di agosto c’erano stati dei problemi, telecom aveva staccato le linee, e un provvedimento del giudice  aveva imposto la fornitura del servizio. Per lo meno fino a ieri, quando un altro giudice ha dato ragione all’ex monopolista. Ora non si sa bene cosa succederà, si parla di un debito di 1 milione di euro spuntato più o meno all’improvviso, di servizi non erogati ma fatturati, e così via.

 

Certo sarebbe un vero peccato se dovessero chiudere. D’altronde la situazione – da quel che ho letto e ho sentito in giro – non sembra rosea, dopo il comunicato del 23 agosto non sono stare fornite risposte di nessun genere, si tergiversa, probabilmente sperando che il 12 settembre ci sia una conciliazione, e cercando di perdere meno clienti possibile. Anche se le 3/4 persone che conosco e che usa(vano) telvia per connettersi stanno mandando la lettera di disdetta.

Fino a ieri la telefonista del call center sembrava ottimista, mentre stamattina il tono era rassegnato, il colpo di grazia che mi ha fatto decidere per il cambio operatore.

 

Nuovo operatore che, per scelta più o meno obbligata, non può che essere il carnefice della stessa telvia, per ragioni di velocità di ripristino del servizio. Ngi, tanto per dire, parla di circa 6 settimane per avere una nuova linea dati, tempi totalmente inaccettabili. Altri operatori, contattati per telefono, hanno dato risposte simili.

Peccato, però.

 

22 Commenti a “So long telvia, and thanks for all the fish”

  1. vb scrive:

    Invece, avendo le sei settimane, quali sono le migliori scelte per:
    – ADSL per non addentro (mamma-nonna-zio), flat, che costi il meno possibile e vada più o meno bene;
    – ADSL per addentro, flat, da usare in modo professionale, che sia sempre su, non si pianti e non filtri il traffico? (anche IP dinamico va bene)

  2. Andrea Beggi » Telecomunicazioni: peggiora ogni giorno scrive:

    […] Quando cominciano a sparire anche le aziende che lavorano bene, è un brutto segno. […]

  3. Simone scrive:

    Alice
    Tiscali

  4. dario scrive:

    Per un utilizzo professionale io suggerirei mc-link

  5. fabbrone scrive:

    Che poi bisognerebbe intendersi sul “professionale”.
    Per chi ha poche pretese (mamma-nonna-zio) anche io consiglierei alice, per lo meno in caso di guasto non ci sono i soliti rimpalli su chi ha la colpa del disservizio.
    Per il resto, per un utilizzo professionale tenderei a usare un provider GROSSO e che possibilmente abbia sue infrastrutture.
    Fastweb (in fibra così ci si affida completamente) è ottimo, se non fosse che avere un ip pubblico è molto caro, rispetto ai concorrenti

  6. canoncino scrive:

    Fina a che le leggi non tutelino i clienti che PAGANO
    e non usufruiscono dei servizi e le autorità stanno a guardare
    senza preoccuparsi delle loro responsabilità
    l’italia (minuscolo apposta) sarà sempre da terzo mondo
    utente Telvia senza + linea
    E’ VERAMENTE UNO SCHIFO QUESTO PAESE E I SUOI POLITICI

  7. Pensieri (isolati) di Fabbrone » Blog Archive » Telvia, a una settimana dal distacco scrive:

    […] spiace è che manchi la comunicazione da parte dell’azienda: nonostante come abbia già detto non mi sono mai potuto lamentare del servizio, una mia mail con qualche richiesta di chiarimenti aspetta una risposta da circa una settimana, e […]

  8. ilratman scrive:

    Sono anch’io un distaccato!

    Telvia da giovedì sera tace, venerdì ho chiamato il servizio clienti e la telefonata mi ha lasciato una tristezza immensa.
    Il, sempre gentile operatore (a differenza di quelli telecom che ti viene da bastonarli) mi ha detto che sono nella facoltà di dare disdetta perchè non sanno quando potranno riattivare il servizio.
    Quando gli ho detto che mi dispiaceva perchè ero loro cliente da anni il tipo mi fa: “dispiace più anche a noi perchè forse fra qualche mese non esisteremo più”.
    Sono sempre più deluso del sistema italia e delle liberalizzazioni temporanee.
    Mah, il problema per me adesso è: o rimanere con Telvia ed aspettare o andare con Telecom che è l’unica che mi garantisce tempi ragionevoli di attivazione.
    L’Italia è sempre Italia, se vuoi farti nuovi clienti costringi quelli di un altro a venire con te!
    Eh quando si dice marketing, in italia abbiamo le menti più eccelse.

  9. diego scrive:

    Anche io sono cliente Telvia, oramai ex visto che il blackout che dura da una settimana mi ha costretto a fare la disdetta. Da un certo punto di vista la cosa un po’solleva perchè da quando ho stipulato il contratto tre anni fa ad oggi internet è cambiato parecchio in termini di fame di banda e ultimamente questa non bastava neanche per vedersi un video su youtube senza interruzioni…Forse era ora di cambiare già un annetto fa ma non ne ho mai avuto il coraggio perchè:
    a) La burocrazia (raccomandate, chiamate al call center, attese di almeno 4 settimane per attivare una nuova linea)
    b) La stabilità: penso che se il mio router rinnovasse l’ip ogni 24 ore potrei vantare lo stesso ip per mesi e mesi
    c) Adsl Telvia a 33 euro e Telefono voip Vira ricaricabile (in media 10 euro al mese),una accoppiata così economica non la troverò mai più.

    Al momento sto navigando col mio nokia 5500 sport in gprs edge con maxxi tim per 20 euro al mese e 512 mb di traffico, devo dire che se non fosse per questo ultimo l’adotterei come soluzione definitiva!

    Ngi non mi convince per il filtro Qos che blocca il p2p, non sono uno scaricone ma non vedo perchè con quello che pago mi devo privare di un potenziale sicuramente esploderà nei prossimi anni….basta guardare joost o coolstreaming

    Stesso discorso per Libero e Tele2, Tiscali dichiara di non applicare filtri ma come tutte le altre la loro rete è comunque di telecom e nessuno sa dirmi se hanno intenzione di coprire la mia zona con la loro di rete.

    Non mi resta che rassegnarmi a pagare di più e passare a fastweb che pare l’unica interessata veramente a investire su una rete propria e spendere la bellezza di 67 euro al mese per l’adsl 6mega e la flat verso tutti i telefoni compresi i cellulari (questi ultimi hanno però uno scatto alla risposta, altro fenomeno tutto italiano, di 20 centesimi e il limite di 250 minuti mensili).

    Un’ultima chicca: per passare i miei pacchetti di sky sulla tv di fastweb dovrei devo prima disdire l’abbonamento con sky (60 euro di penale perchè non sono in scadenza del contratto annuale) per attivarne uno nuovo con fastweb. Ma mettersi d’accordo tra di loro per farlo in automatico no eh??!

  10. ilratman scrive:

    Eh già siamo tutti e due nella stessa situazione, io sto navigando con la maxitim e il mio e60 in umts.
    Telvia era veramente grande per la stabilità, in tre anni ho cambiato ip tre volte e sono riuscito ad avere la vpn senza il costo aggiuntivo dell’ip statico.
    Peccato, veramente un peccato.
    Adesso mi sa che dovrò passare a telecom. 🙁
    Da me fastweb arriva con i 2 mega e a quelle cifre non ha senso visto che non poso avere sky con quella velocità.
    Gli altri mi danno sempre 2 mega per cui a questo punto faccio anche la linea fissa.

  11. Fabio scrive:

    Inviata lettera di disdetta questa mattina … sob … dispiace, pure io non avevo mai avuto problemi con Telvia.
    Dopo uno studio approfondito delle alternative, la mia scelta cadrà quasi sicuramente su Fastweb … 45 euro al mese e velocità fino a 20mb.

  12. Davide scrive:

    Sono anche io cliente Telvia.
    Ho inviato la lettera di disdetta della linea il 13 Settembre.
    Per il momento la mia linea risulta ancora occupata.
    Telecom Italia dice che la disattivazione deve avvenire da parte di Telvia mentre Telvia afferma esattamente il contrario.

    Qualcuno sa chi devo stare a sentire?

    Che tempi occorrono mediamente per la disattivazione della linea adsl?

  13. Topoignaz scrive:

    Sono un bi-distaccato e tri-riattaccato. Come altri sono rimasto senza linea prima all’inizio di agosto e, poi, dal 28 agosto per un paio di settimane. Ho telefonato, mi hanno suggerito di disdire. Il giorno dopo però è tornata l’ADSL e da allora va che è una meraviglia, perfino oltre i limiti nominali della banda 😀 Magari è un loro errore, non oso richiamare 😐

  14. ilratman scrive:

    ma come ti è tornata la linea?
    dal 12 non c’è più prima non mi avevano mai staccato.
    da ieri poi non vede neanche più la portante adsl per cui la linea è proprio staccata in centrale.
    martedì mi viene la telecom! 🙁
    alice arrivo! 🙁

  15. claudio scrive:

    Sorpresa! La mia ADSL si è rimessa a funzionare circa 2 ore fa… ma dal traceroute risulto essere collegato a Telecom Italia!!! …cosa assai bizzarra, visto che qualche giorno fa ho stipulato un nuovo contratto per una linea ADSL con Albacom… Non so perchè, ma ho idea che tutta sta faccenda non prometta niente di buono…

  16. Joe Tempesta scrive:

    Lascia perdere NGI, hanno un servizio clienti che in confronto il 187 è il paradiso.
    Ultimamente ho fatto Tiscali (adsl+telefono, linea nuova): loro dicono 20 giorni per l’adsl e 30 per il voip, in realtà dopo 10 giorni era tutto bell’e pronto, modem consegnato a casa compreso. Certo, Telecom si era scordata di allacciare bene il doppino in centrale, ma se hai il Voip a Tiscali ti stanno parecchio dietro e in poche ore hanno fatto sistemare tutto.

  17. ilratman scrive:

    appena messa alice, funzia tutto bene.
    tempo di attivazione istantaneo insieme alla linea.

  18. Drivers scrive:

    Buon giorno,
    pure io sono un ex cliente Telvia fino al 14-09-2007, ho provato in tutti i modi a chiamare tutti i gestori possibili, ma senza alcuna possibilità. L a mia linea risulta non collegabile all’ADSL !!!! Ho ancora il segnale sul router ed inserendo i parametri di Telecom mi connetto ma non riesco a navigare ( Giustamente ! ). Ho ceduto ed ho chiamato Telecom per sapere se loro potevono fornirmi il servizio, ma con mia sorpresa ho ricevuto anche da loro la risposta negativa. Ho richiamato più volte chiedendone spiegazione, visto che ho avuto l’ADSL fino a pochi giorni prima e mi hanno risposto che preferiscono tenere le poche linee libere per eventuali nuove linee telefoniche comprensive di contratto voce, piuttosto di darla a me che comunque ho già il contratto voce ma non conviene anche l’ADSL. Insomma un cliente Telecom che non può avere l’ADSL perchè a Telecom non conviene e tengono occupate o non visibili ad altri operatori la disponibilità così comunque non rischiano di farsele occupare. Io credevo che quando parlavano di mancanza di copertura ADSL si trattasse di veri problemi tecnici ( Lontananza dalla centrale etc.. ) ma ora capisco che molti altri possono essere i motivi…
    Cordiali Saluti a tutti e speriamo che rendino l’ADSL un bene primario che obblighi il gestore capo a comportarsi un po’ meglio.

  19. ilratman scrive:

    io minaccerei di dare disdetta anche a telecom se non mi danno l’adsl.
    l’accesso alla rete deve veramente essere inserito tra i beni primari, speriamo prima o poi i nostri dipendenti lo capiscano.

  20. Vincenzo scrive:

    Anche io avevo telvia, e sino al 12 settembre è andata una meraviglia.
    Poi distacco, ho mandato la disdetta e sono passato a fastweb
    55 € al mese adsl flat + tel.
    in 10 giorni mi hanno dato la linea l’adsl vola il telefono è perfetto.

    Fatweb grazie

  21. Pensieri (isolati) di Fabbrone » Blog Archive » Telvia, come è andata a finire? scrive:

    […] oramai un paio di mesi che non seguo più la vicenda di Telvia, e non ho idea di come sia andata a […]

  22. Francesco d'Elia scrive:

    Tutte queste vicende sono illuminanti su un solo fatto.. Telecom Italia deve cedere la rete ad un organismo neutrale come il Gestore Nazionale della Rete Elettrica..

Scrivi un commento

Gtalk:

Categorie

Feed

  • Feed degli articoli
  • Feed dei commenti
  • Feed via FeedBurner